Fare poesia, con ombre e voci

LABORATORIO DI FIGURE IN OMBRE E SONORIZZAZIONE
DI UNA POESIA

IMG_5133 

Una breve ”immersione” nel mondo della poesia attraverso le tecniche del teatro d’ombre e dell’improvvisazione vocale

Due gruppi: ”i poeti ombristi” e “i poeti vocali” giocheranno con la luce creando figure evocate dal testo poetico scelto e con la voce, per creare una composizione originale della stessa poesia.

Proponiamo ai ragazzi di incontrare la poesia esplorando la luce e l’ombra, con il corpo, attraverso giochi teatrali e costruendo semplici figure, così da”illuminare” gesti e immagini ispirati dalle parole del testo poetico. Ai ”poeti vocali”, proponiamo invece di incontrare la poesia partendo dall’aspetto sonoro. Ispirati dalle parole, dal suono e dal ritmo del testo poetico, attraverso giochi teatrali, semplici proposte musicali e improvvisazioni vocali, creeremo una originale versione sonora della poesia.

Alla fine degli incontri i due gruppi si scambieranno l’esperienza, mostrando reciprocamente le proprie creazioni poetiche e proveremo ad unire i due lavori per creare una versione unica, originale e condivisa della poesia.

Comments are closed.